Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

1. Come funziona l'importazione?

La chiave per MailUp è l'indirizzo email. Durante l'importazione:
- se l'indirizzo importato è nuovo, viene inserito;
- se l'indirizzo importato è già presente, viene fatto un aggiornamento di tutti i campi, compresa l'assegnazione ai nuovi gruppi;
- se l'indirizzo importato è nell’elenco dei disiscritti, viene saltato;
- se l'indirizzo è presente nell’elenco dei sospesi, viene saltato;
Tramite le diverse opzioni disponibili nella schermata di importazione, è possibile modificare i comportamenti sopra descritti.

 

 

2. Ho importato un elenco, ma in MailUp risultano meno iscritti

Durante l'importazione, MailUp automaticamente rimuove:
- le linee vuote, senza indirizzo;
- gli indirizzi doppi;
- gli indirizzi email che già si erano disiscritti in precedenza.

Per questo motivo, se il file caricato contiene ad esempio 1000 righe, tutte contenenti indirizzi, il report di importazione dirà "1000 righe elaborate", ma poi, quando vado a vedere l’elenco degli iscritti, scoprirò esserci solo 990 indirizzi. Questi 10 "mancanti" sono indirizzi doppi, oppure di utenti già presenti nell’elenco disiscritti.
In caso di differenze sensibili, se non si rientra nella casistica sopra, si tratta di un problema del file CSV. Si può accertarsene in questo modo. Selezionare solo la colonna delle email e con l'importazione di tipo "copia e incolla" importarli (in un gruppo di prova, che potrà poi essere eliminato). Se vengono caricati correttamente, significa che il problema risiede nel CSV.

Il consiglio è di creare un nuovo foglio di lavoro in Excel dove copiare solo le colonne che servono (es. Email, Nome, Cognome) e assicurandosi che nel contenuto delle celle:
- non vi siano campi vuoti;
- non vi siano ";";
- il campo email sia il primo.

Questo perchè essendo il ";" il separatore tra un campo e l'altro (nel csv), se in ogni riga il numero di ";" è differente, MailUp non può più identificare correttamente la colonna email. Aprendo il file.csv con il Bloc Notes (in Windows, menu START/ACCESSORI), si può a volte meglio comprendere il problema.

Nel caso i vari valori siano separati da "virgolette" o a da 'apici', è possibile indicare a MailUp (importazione CSV, Avanzate) il corretto delimitatore da usare.

  • No labels