Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

Il successo di un invio, aldilà della qualità del messaggio, è condizionato dalla sua deliverability, cioè la sua capacità di superare i filtri antispam.

La deliverability dipende in primo luogo dalla reputazione del mittente, un valore che può essere misurato, controllato e migliorato.
Come viene calcolata la reputazione?
L'indicatore Reputazione, visibile in basso a sinistra nella piattaforma, è elaborato secondo algoritmi complessi e proprietari che considerano numerosi parametri e le segnalazione di abusi provenienti dai maggiori provider come Microsoft, Yahoo!, Libero.
Questo valore viene calcolato, ogni notte, solo per invii superiori a 1000 destinatari e si applica all'intera piattaforma.

 

 Perché la reputazione si applica all'intera piattaforma?
Benché il valore venga calcolato su invii superiori a 1000 destinatari, all'interno di una lista, le segnalazioni di abuso sono relative al mittente del messaggio e sono associati anche altri parametri che permettono ai provider di posta di riconoscere più facilmente coloro che inviano spam.
Ogni piattaforma di invio è infatti identificabile dai server di destinazione attraverso alcuni parametri, che sono unici e fissi per ogni piattaforma:
  • IP di invio
  • dominio di invio
  • envelope-sender
  • qualità della lista
  • segnalazioni di abuso (spam)
Che impatto ha una cattiva reputazione?
Il valore della reputazione incide direttamente sulla recapitabilità dei messaggi in inbox, e non nella cartella spam, di tutti i messaggi inviati dalla medesima piattaforma.
Anche se non esiste una relazione diretta tra una cattiva reputazione e il blocco dei filtri antispam, è però poco probabile che, se la reputazione è buona, il messaggio venga bloccato per spam.

Sebbene la reputazione sia il parametro principale utilizzato dai sistemi antispam, anche il messaggio può avere criticità, come ad esempio la presenza di errori HTML o di link numerici (es. http://64.174.94.10/IMG/LOGO.GIF).

Utilizza l'opzione SpamCheck, all'interno della funzione Controlla per verificare il messaggio prima dell'invio.

Come migliorare la reputazione?

Per migliorare la tua reputazione, segui questi comportamenti virtuosi:

 1. Riduci le segnalazioni di abuso (vedi come)
    1. utilizza un nome mittente che sia ben identificabile e conosciuto dal destinatario, possibilmente non cambiarlo
    2. invia comunicazioni rilevanti e coerenti con il consenso espresso dei destinatari
    3. indica, nell'informativa, l'origine del dato (ad esempio scrivi: Ricevi questo messaggio perché ti sei iscritto su...)
    4. non utilizzare un mittente noreply, ma leggi le risposte e gestisci almeno i destinatari che chiedono di essere disiscritti o informazioni sul trattamento dei dati personali (questi messaggi sono sentinelle importanti di problematiche da risolvere)
    5. assicurati che il link di cancellazione automatico funzioni (ti consigliamo di usare quello automatico presente nella piattaforma)
    6. assicurati che il link di cancellazione sia ben evidente, posizionato sia nella parte bassa che in quella alta del messaggio
    7. suggerisci ai destinatari di aggiungere l'indirizzo del mittente nella rubrica
 2. Assicurati di avere una Lista pulita (vedi come)
    1. invia messaggi solo a destinatari che hanno fornito un consenso preventivo e verificabile e non utilizzare liste di indirizzi acquistati, tratti da elenchi pubblici, da internet o dalla tua casella di posta
    2. raccogli gli indirizzi con un modulo d'iscrizione di tipo confirmed opt-in, che invia un'email di richiesta conferma dove l'utente deve cliccare un link per l'attivazione (personalizza i moduli d'iscrizione in Configurazione > Impostazioni Lista > Moduli iscrizione)
    3. verifica che la pulizia automatica dei messaggi di email bloccate (Bounce) sia funzionante
 3. Configura correttamente il tuo sito (vedi come)
    1. attiva l'autenticazione SPF e DKIM sul dominio del mittente. Verifica se è già attiva e come fare ad attivarla nella sezione Controllo deliverability.
    2. attiva la casella abuse@propriodominio.it e postmaster@propriodominio.it, dove propriodominio.it è il dominio del mittente.
    3. registra i tuoi riferimenti per la segnalazione di abusi su www.abuse.net

 

Ti consigliamo infine di pulire periodicamente le tue liste dai contatti inattivi, usando la funzionalità Gestione destinatari inattivi, disponibile in Configurazioni > Impostazioni lista > Proprietà

  • No labels