Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

Questo report è molto utile per avere un "colpo d'occhio" sui dati relativi ad aperture, clic, ed errori del singolo messaggio. Inoltre il report è suddiviso in sezioni: Inviate, Lette, Tracciamento dei link, Reattività Ritornate. Puoi visualizzare il report riferito ad uno specifico periodo di tempo inserendo le date di inizio e fine del report e cliccando Visualizza.

Inviate

La sezione Inviate presenta un dettaglio delle email recapitate e ritornate sul totale dei messaggi.

Lette

La sezione Lette dettaglia la percentuale di aperture e clic per il singolo messaggio suddivise per tipologia. Ci sono due tipi di aperture: Lettori (o Lettori Unici) e Aperture.

  • Lettori sono i messaggi aperti per la prima volta, mentre
  • Aperture sono quelle successive, più i Lettori Unici

I Lettori a loro volta si dividono in lettori con immagini e lettori senza immagini.

  • Lettori senza immagini significa che il destinatario non ha scaricato le immagini del messaggio, ma ne ha letto solo una versione testuale.

Il dato Lettori totali dà il numero complessivo dei lettori unici, sia con immagini che senza.

Il dato Aperture è simile, e include le aperture da social e quelle da archivio (messaggi pubblicati su una pagina web pubblica).

La sezione Tracciamento dei link mostra i dati sui destinatari che hanno cliccato i link di uno specifico messaggio.

  • Cliccatori si riferisce all'apertura di un link per la prima volta.

  • Clic sono tutte le successive aperture di un link.

I "Cliccatori senza immagini" sono coloro che hanno cliccato un link ma senza scaricare le immagini contenute nel messaggio.

CTOR significa Click-to-Open-Rate e divide il numero di clic per il numero di aperture. In altre parole, il CTOR indica quando Un Lettore è anche un Cliccatore.

Il CTOR è un indicatore cruciale dell'efficacia di un messaggio.

Un CTOR basso potrebbe significare che il messaggio presenta qualche problema (ad esempio, link rotti, cioè che non reindirizzano ad alcuna pagina), specialmente se non è presente un chiaro richiamo all'azione. Oppure, il messaggio potrebbe non essere stato scritto abbastanza efficacemente da spingere il destinatario a cliccare nei link. 

 

Reattività

La sezione Reattività misura l'efficacia di un messaggio basandosi sul livello di reattività dei destinatari. La reattività viene misurata attraverso il modo in cui un destinatario legge il messaggio (se via pagina web o social network) e dalla sua reazione (si disiscrive? lo condivide su una pagina social?) Il grafico mostra una varietà di azioni e reazioni:  aperture web e sui social media, lettori senza clic, condivisioni, inoltri, disiscrizioni e segnalazioni di abuso.

Ritornate

La sezione Ritornate dettaglia la percentuale di errori per il messaggio in oggetto. Il report suddivide gli errori per tipo, per una migliore gestione della lista, basandosi sulle seguenti categorie di errore: indirizzo errato, casella piena, autorisponditori, errori temporanei, email bloccate, o altro.

Messaggi storicizzati

Esiste adesso la possibilità di vedere i dati statistici dei messaggi, non dettagliati, anche per il periodo che va oltre ai giorni di raccolta dei dati statistici. Questo è particolarmente importante per i messaggi automatici, che hanno spesso una "vita" superiore ai messaggi classici, e permette di vedere i dati dettagliati degli ultimi x giorni (90 per la maggior parte dei clienti) in un tab e il resto dei dati, dalla creazione del messaggio in poi, in un secondo tab chiamato "Dati storicizzati".

Usando le due linguette in cima alla pagina puoi scegliere se accedere ai dati aggiornati  e ricordati che questi dati si "sommano" a quelli presenti nel tab Dati storicizzati. Questo è utile per valutare il comportamento di messaggi che invii a scadenza regolare, ad esempio email transazionali e permette di capire, ad esempio, se hanno migliorato o peggiorato le performance dopo delle modifiche o nell'ultimo periodo.

Puoi anche accedere a statistiche aggregate per tutti i messaggi che non hanno più generato attività dal momento dell'invio.

Stampa/Esporta

Utilizzando i pulsanti posti in fondo alla pagina, puoi stampare o esportare il report riassuntivo.

File Excel esportati: come risolvere i problemi di visualizzazione

In seguito all’aggiornamento di Microsoft che impedisce l’apertura dei fogli Excel scaricati da internet, i report statistici esportati dalla piattaforma MailUp potrebbero non essere visualizzati correttamente.

Per modificare le impostazioni di Excel e garantire la visualizzazione dei documenti esportati da MailUp, segui questi rapidi passaggi:

- apri un foglio Excel
- vai su File > Opzioni > Centro protezione > Impostazioni centro protezione > Visualizzazione protetta
- rimuovi la spunta dalla voce “Abilita visualizzazione protetta per i file provenienti da internet
- fai clic su Ok
- fai nuovamente clic su Ok. 

Glossario

Ecco un glossario delle statistiche presenti in questa pagina, in ordine di presentazione.

TermineDefinizione
ApertureQuante volte il messaggio è stato aperto in modo completo (comprese le immagini), tenendo conto che un destinatario può aprire un messaggio più volte. 
Il dato viene ottenuto sommando tutti i destinatari che hanno scaricato le immagini (o il CSS nel caso di invio con immagini embedded), più tutti i destinatari che hanno cliccato sul link in alto "Se non visualizzi bene questo messaggio, clicca qui per aprirlo online" (vedi anche la voce Problemi di visualizzazione). 
Nel grafico sulle aperture invece vengono conteggiate solo le aperture complete di immagini sul client di posta, escludendo i destinatari che hanno visto il messaggio nella versione online.
ClicÈ il numero di clic totali registrato. Ogni destinatario può cliccare più link, anche più volte.
Email ritornate 
(errori)
Sono i bounce, cioè le email che non arrivano a destinazione e "rimbalzano". Il sistema li conta e li classifica nella sezione Destinatari > Elenco > Email > Non raggiungibili a seconda del tipo di errore che presentano.
AbusiSono i destinatari che cliccando su "Segnala come spam" o equivalenti presso i principali ISP come Hotmail, Libero, Yahoo.
Email inviateÈ il totale delle email inviate.
Email recapitateÈ il totale delle email inviate meno le email ritornate (bounce). Quindi sono le email che sono state recapitate con successo al destinatario, senza dare errori.
Lettori con immaginiDestinatari che hanno letto almeno una volta il messaggio e sono stati identificati perché hanno scaricato le immagini.
Lettori senza immaginiStima conservativa del numero dei destinatari unici che hanno letto il messaggio in formato testo (TXT), senza scaricare le immagini. La stima è calcolata moltiplicando il numero dei destinatari che hanno cliccato senza scaricare le immagini per il rapporto tra lettori che hanno scaricato le immagini sul numero di cliccatori unici che hanno scaricato le immagini.
Lettori totaliÈ la somma dei lettori con immagini (aperture uniche con immagini) più i lettori senza immagini.
Aperture con immaginiQuante volte il messaggio è stato aperto in modo completo (comprese le immagini), tenendo conto che un destinatario può aprire un messaggio più volte.
Aperture senza immaginiStima conservativa del numero delle aperture del messaggio in formato testo (TXT) o in formato HTML senza scaricamento delle immagini. La stima è basata sul dato di chi ha cliccato, ma non è stato conteggiato tra le aperture.
Aperture da socialAperture da social network
Aperture da archivioAperture dall'archivio delle newsletter pubblicate
Aperture totaliÈ la somma di tutte le aperture.
CliccatoriDestinatari che hanno fatto almeno un clic su un link contenuto nel messaggio e sono quindi cliccatori unici. Vengono conteggiati anche i clic sul link di disiscrizione.
Cliccatori senza immaginiLettori che hanno cliccato almeno su un link ma non hanno scaricato alcuna immagine e quindi hanno visto il messaggio ma non le immagini che erano contenute nello stesso.
CTOR 
(Click To Open Rate)
È il numero di cliccatori unici fratto il numero di lettori unici. Questo dato è un indicatore di quanto il messaggio stimoli all'azione (il clic) dopo l'apertura.
Aperture webOgni messaggio può essere pubblicato su una pagina web e aperto da visitatori online, non identificabili. Anche la condivisione del messaggio sui social media comporta traffico sulla versione web del messaggio e quindi incrementa il valore delle aperture web. Nel conteggio non vengono considerate le aperture per Problemi di visualizzazione.
Lettori senza clicStima del numero di lettori che hanno scaricato le immagini ma non hanno cliccato su alcun link. Sappiamo che hanno aperto il messaggio perché hanno scaricato le immagini.
CondivisioniQuando l'iscritto clicca sul link per condividere il messaggio sui social media (la funzione è attivabile tramite apposito pulsante presente nell'editor per la creazione del messaggio), viene incrementato il valore delle condivisioni, indipendentemente dal fatto che poi il destinatario decida di pubblicare effettivamente il link del messaggio sul proprio profilo social.
InoltriNumero di clic sulla funzionalità "Invia ad un amico"

Problemi di visualizzazione

Numero di clic sul link che porta alla versione web del messaggio (“se non visualizzi correttamente questo messaggio clicca qui”).

Disiscritti

Destinatari che non vogliono più ricevere il messaggio e cliccano sul link di cancellazione (o unsubscribe), che si genera facilmente nell'editor con il pulsante UNS. Il dettaglio dei disiscritti è disponibile nel menu Destinatari > Elenco > Email > Disiscritti.

  • No labels