Child pages
  • Perché MailUp decide di sottopormi a una attività di vetting?
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

Che cos'è il vetting?

Il team deliverabilty di MailUp esegue una scrupolosa attività di controllo della qualità delle liste di destinatari caricate e della reputazione del mittente prima che venga eseguito un invio.

L'analisi dei destinatari permette di ricavare facilmente dai contatti importati delle metriche, le quali possono fornire preziose indicazioni sulla legittimità delle pratiche di acquisizione e sul tuo fattore di rischio
Queste informazioni vengono poi combinate con la storia dei domini utilizzati per inviare le comunicazioni e con tutti i dettagli che ci vengono forniti durante il processo di onboarding per stabilire la strategia più appropriata per iniziare a inviare campagne con successo.

Il processo di vetting è utile sia per MailUp che per i nuovi clienti. In particolare:

  • MailUp può assicurarsi che le comunicazioni dei nuovi clienti non ricevano troppe segnalazioni spam e che non siano inviate a liste obsolete, che possono compromettere la reputazione della propria infrastruttura di invio.
  • Il cliente potrà confrontarsi con la nostra esperienza ed evitare errori dovuti
    • al primo utilizzo di liste raccolte negli anni ma mai usate prima per comunicazioni;
    • al cambiamento di provider, se in passato veniva utilizzata un'altra piattaforma.

Il vetting non viene usato soltanto per rifiutare spammer e potenziali clienti con liste non legittime, ma anche per identificare tutti i problemi che devono essere sanati prima di poter inviare le prime campagne. E' per questo che è fondamentale il dialogo che si va ad instaurare e che si deve basare il più possibile sulla fiducia reciproca. Da un lato MailUp verifica i potenziali clienti, ma anche i potenziali clienti, con questo processo, verificano le nostre pratiche e la nostra rigorosità, e comprendono che non si stanno confrontando con un ESP con una bassa reputazione.

Durante le fasi del processo di vetting, MailUp ti chiederà molte informazioni: esempi di comunicazioni precedenti, dettagli su come sono state gestite le liste in passato e su quali sono i processi di acquisizione per i nuovi contatti. E' fondamentale che tu possa fornire queste informazioni e rispondere sinceramente alle nostre richieste, altrimenti potrebbero non verificarsi i presupposti per continuare il rapporto.

Il processo di vetting non si esaurisce nel controllo che precede il primo invio, ma viene eseguito regolarmente dopo ogni invio da processi automatizzati che sono controllati scrupolosamente dal team deliverability. Queste attività sono quindi da considerare come un mezzo per costruire e mantenere una relazione proficua a lungo termine.

IMPORTANTE

MailUp NON svolge e NON approva alcuna attività di pulizia liste. Semplicemente ti dice se puoi essere un cliente di lungo termine della piattaforma rendendoti noti i problemi individuati nell'analisi fatta.

Come si svolge il processo di vetting

  • Ti verrà richiesto di compilare un questionario iniziale, composto da domande che ci consentiranno di analizzare la tipologia dei tuoi invii e le caratteristiche principali delle tue liste di destinatari.
  • Successivamente a questa prima analisi, ti verrà richiesto di caricare le liste di destinatari all'interno della tua piattaforma per poter procedere con l'analisi di dettaglio.
  • In base ai primi risultati delle analisi, MailUp può chiederti di fare un invio di test a una piccola parta di destinatari, richiederti ulteriori informazioni, o chiedere di svolgere un'attività congiunta per sanare alcune problematiche emerse;
  • Al termine delle attività di analisi, ti verrà comunicato l'esito del vetting.

Che scopo ha l'invio di test

Un'invio di test permette di raccogliere informazioni e ottenere riscontri oggettivi su un campione di destinatari significativo senza compromettere la tua reputazione.

Quali possono essere gli esiti dell'attività di vetting?

In base ai risultati delle proprie analisi, il team deliverability può: 

  • abilitarti a spedire immediatamente senza nessun altro tipo di attività tecnica e di verifica;
  • chiederti di eseguire una attività di ramp-up ossia una pianificazione degli invii controllata e supervisionata, partendo con pochi destinatari e aumentando il numero in relazione alle performance ottenute e alla rilevanza delle comunicazioni inviate;
  • rendere indisponibili per l'invio le liste caricate.