Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

Introduzione
La Posta Certificata (PEC), così come definita dal Governo italiano (https://www.postacertificata.gov.it), permette di equiparare un messaggio email alla Raccomandata inviata per posta.

Attenzione: al fine di inviare un messaggio certificato è necessario che sia l'indirizzo del mittente che quello del destinatario siano abilitati all'invio e ricezione di Posta certificata.  Per questo motivo, se invii un'email a un indirizzo di posta certificata con un mittente qualsiasi, il messaggio arriva solo se il destinatario ha impostato il proprio account per ricevere email da mittenti non PEC e gli invii andati a buon fine non hanno comunque valore legale.


PEC e MailUp
Il maggior beneficio dell'opzione PEC+ di MailUp è la possibilità di utilizzare tutti gli strumenti della piattaforma per inviare messaggi certificati e, dunque, di potere:

  • tracciare in modo completo le statistiche dei messaggi inviati
  • gestire le iscrizioni e disiscrizioni
  • utilizzare i webservice e tutte le funzioni avanzate di MailUp (sono escluse le chiamate API relative all'invio massivo e immediato)
  • inviare sia messaggi di marketing sia PEC da uno stesso strumento (con particolare attenzione a selezionare correttamente il mittente) 

Se hai bisogno di inviare un volume massivo di messaggi email PEC con MailUp, con il preciso scopo di avere garantita la piena validità legale come per le Raccomandate postali (quindi solitamente non per finalità di marketing) devi:

  1. disporre di un indirizzo email PEC da poter utilizzare come mittente, richiesto ad un fornitore PEC autorizzato
  2. disporre dei dati di connessione al fornitore scelto per la PEC: host, username, password, configurazioni particolari (ad esempio porte da utilizzare, limitazioni all'invio, numero di connessioni contemporanee, numero di messaggi per singola connessione, dimensione massima del messaggio, eccetera). 
  3. richiedere l'attivazione di un IP Dedicato e dell'opzione PEC+ al proprio riferimento commerciale di MailUp
  4. comunicare al Supporto Tecnico MailUp le configurazioni del fornitore esterno
  5. utilizzare come mittente delle comunicazioni l'indirizzo PEC di cui disponi


La capacità di invio, in termini di volumi e tempistiche, è legata sia alla piattaforma MailUp, che in questo caso si attiene a un ruolo di relay, sia al fornitore di PEC che a volte ha dei limiti sul numero di messaggi che si possono inviare. Si avvisa inoltre che gli eventuali errori di recapito (bounce) non possono essere gestiti da MailUp e vengono recapitati direttamente all'indirizzo PEC del mittente.

  • No labels