Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

Dando per scontato che il database sia stato costruito nel rispetto della normativa sul trattamento dei dati personali, può capitare che comunque la lista abbia qualche problema legato ad una cattiva manutenzione nel corso del tempo.
Nei casi in cui la lista sia "sporca", durante i primi invii attraverso la piattaforma si possono verificare alcuni inconvenienti.

Le ragioni principali imputabili ad una lista "sporca" sono:

  1. obsolescenza: nessun invio effettuato negli ultimi mesi/anni, oppure invio effettuato con sistemi non professionali (per cui alcuni indirizzi comunque non hanno ricevuto nulla per mesi/anni a causa dei sistemi antispam).
  2. cattiva gestione degli errori: le email errate non sono state correttamente classificate e gestite in passato.
  3. segnalazioni abusi: mancata gestione dei feedback loop in passato.
  4. errori nella gestione dei disiscritti
  5. iscrizioni non confermate: se gli indirizzi vengono raccolti con form di iscrizione che non prevedono l'email di conferma (dove è necessario cliccare per abilitare l'iscrizione), ci si troverà con un elenco ricco di imprecisioni ed errori. Questa lacuna nell'iscrizione può anche comportare la registrazione accidentale di spamtrap nel proprio elenco, a causa di utenti che per errore iscrivono indirizzi legati a domini particolari, o a causa di competitor spregiudicati che iscrivono volutamente spamtrap nell'elenco. 

Questo comporta elevati tassi di errore (bounce) nel corso dei primi 3 invii. MailUp provvede automaticamente a disiscrivere gli errori HB (casella inesistente, legata ad un preciso codice di errore #550 5.1.1).

Una seconda conseguenza è un picco di cancellazioni, dovuta anche al fatto che con MailUp la cancellazione è resa più agevole.
Una terza conseguenza è un picco di "Segnalazioni abuso", cioè di utenti che cliccano sul bottone "segnala come spam" presente in tanti sistemi (Hotmail, Yahoo!, Gmail...).

In conclusione questi elementi possono comportare, nella prima fase, un calo della reputazione del mittente con conseguente calo della deliverability. L'effetto si esaurisce però normalmente nel giro di 5 / 6 invii, dopodichè la reputazione del mittente tornerà a salire per stabilizzarsi nei successivi 45 giorni.

  • No labels