Ogni piattaforma MailUp ha un proprio indirizzo di dominio (URL), che viene configurato all'attivazione iniziale. Con MailUp infatti ogni utente può avere il proprio host personalizzato, ad esempio l'azienda PIPPO potrà creare, chiedendo al proprio ISP, un host di questo tipo: www.newsletter.pippo.it (CASO HOST PERSONALIZZATO).
Una volta scelto questo nome, lo dovrete comunicare al vostro gestore dei DNS, comunicandogli il dominio da aggiungere e la relativa configurazione, ad es: newsletter.pippo.it CNAME srv8.ss.mailup.it.
Se l'azienda non volesse disturbare il proprio ISP, o avesse particolare urgenza di attivare il servizio di invio email, l'alternativa sarà avere un host ospitato sul domino di MailUp. In questo caso alla piattaforma verrà associato uno dominio di terzo livello standard delle piattaforme MailUp.

A cosa serve personalizzare l'host?

Personalizzare l'host significa poter rendere il proprio invio di email trasparente rispetto alla piattaforma di invio email (MailUp), evitando quindi che gli utenti finali abbiano dubbi sul mittente dell'email, sulla sua originalità, e sul reale servizio a cui si stanno iscrivendo o cancellando.
L'indirizzo host è infatti visibile:

Personalizzare l'host quindi significa poter rendere il proprio invio di email trasparente rispetto alla piattaforma di invio email (MailUp), evitando quindi che gli utenti finali abbiano dubbi sul mittente dell'email, sulla sua originalità, e sul reale servizio a cui si stanno iscrivendo o cancellando.
La personalizzazione del dominio è un'opzione aggiuntiva. Per schermate di esempio vedere questa pagina.

 

La personalizzazione del dominio inibisce la possibilità di utilizzo di un protocollo HTTPS per collegarsi alla piattaforma, non è perciò possibile al momento caricare un certificato SSL personalizzato per un proprio host sui sistemi di MailUp.