Page tree

Versions Compared

Key

  • This line was added.
  • This line was removed.
  • Formatting was changed.
Comment: Published by Scroll Versions from this space and version 8.9.4

...

Una delle criticità più comuni per l'email marketing è quella legata alla gestione di quella parte di destinatari "zombie", che non aprono né cliccano nessun messaggio da mesi. Sono chiamati "zombie" perché, pur essendo inattivi, posso influenzare negativamente la reputazione del mittente e quindi i risultati di ogni invio. Alcuni dei più grandi provider come Yahoo! infatti usano questi parametri di "engagement" per valutare i mittenti e le loro liste di destinatari. L'esperienza nella gestione di diversi miliardi di email e migliaia di clienti ci ha permesso di individuare le migliori pratiche da seguire per risolvere questo problema, trovando il migliore giusto compromesso tra pulizia del database e performance.

La Gestione inattivi ti permette di pulire i destinatari "zombie" dalla tua lista oppure di riattivare l'interesse dei destinatari con delle azioni predefinite e liberamente impostabili e basate sull'ultima data di attività svolta dal destinatario (apertura o clic).

Puoi scegliere se impostare una delle seguenti tra due opzioni:

Menù gestione destinatari inattiviImage RemovedImage Added

 

  • Cerca di riattivare (e poi disiscrivi)

Attivando questa opzione, configuri un invio automatico di

...

un messaggio di riattivazione

...

 ai destinatari inattivi

...

Cosa devi fare per configurare questa opzione:

  1. Specifica il numero di mesi (X), di norma sono dopo quanti mesi di inattività (le best practice consigliano 3 o 6 mesi, in cui ) i destinatari devono essere inattivi prima di inviare loro riceveranno un messaggio per cercare di riattivarli (questo di riattivazione. Questo messaggio è personalizzabile nel menù Impostazioni Lista > Messaggi automatici)Notifiche > Inattivo. Il messaggio automatico permette di rivitalizzare mediamente il 3-5% dei destinatari, in modo da essere più confidenti sulla futura cancellazione.

  2. Decidi per dopo quanti giorni (Y), di norma sono 30 o 90 giorni, dall'invio del messaggio di riattivazione (le best practice consigliano tra i 30 e i 90) i destinatari verranno spostati nell'elenco Sospesi. Ricordati che i destinatari sospesi non ricevono messaggi mentre sono in questo stato ma che si possono riattivare in qualsiasi momento, cliccando nel messaggio che gli avrai appena mandato.Se, dopo il numero di giorni (Y) definito sopra, i destinatari non confermeranno l'interesse sul link "Sub" inserito nel messaggio, saranno disiscritti dei Disiscritti (categoria "perché destinatario inattivo")

...

  1. , nel caso in cui non confermino l'interesse.

  • Disiscrivi subito

 Cosa devi fare per configurare questa opzione:

  1. Specifica il numero di mesi (N), normalmente 6 o 12, le best practice consigliano tra i 6 e i 12) in cui i destinatari devono essere inattivi prima di inserirli nell'elenco dei destinatari disiscritti (categoria "perché destinatario inattivo"). Quest'ultima  Questa funzione è particolarmente utile per chi se non vuole vuoi utilizzare il sistema del messaggio di riattivazione o per e preferisci pulire definitivamente le liste da destinatari che non sono attivi inattivi da periodi molto prolungatitempo.

 

Warning
titleAttenzione

Ricordati di testare sempre i valori che inserisci cliccando sul pulsante Simula, potrai . Potrai valutare quanti dei tuoi destinatari sono inattivi secondo il periodo di tempo specificato e quindi verranno sospesi o disiscrittiriceveranno la mail di riattivazione o verranno disiscritti, a seconda dell'opzione scelta.

Info

La gestione inattivi utilizza, per l'invio delle email di riattivazione, il servizio 1-a-molti di MailUp.
Per questo motivo quando abiliti l'opzione in piattaforma dopo aver attivato la gestione inattivi, troverai dei gruppi di utenti che corrispondono agli invii automatici eseguiti dal sistema in accordo con le regole di riattivazione impostate ( es. 1-a-molti-2014-06-02 12.00.00).