Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

You are viewing an old version of this page. View the current version.

Compare with Current View Page History

Version 1 Next »



  • Devo integrare il mio CRM con MailUp, quale strada suggerite? C'è già della documentazione pronta su questo?


Abbiamo sviluppato due tipi di integrazione, che sono applicabili anche in SugarCRM, Salesforce o Vtiger, ad esempio, e che permettono di aggiornare lo stato (iscritto/disiscritto) nel CRM in modo bidirezionale. Entrambe le modalità richiedono un'attività di sviluppo e integrazione sul CRM che è a vostro carico. L'esempio con VTiger è stato sviluppato (in circa 1,5 giornate di lavoro) da Gruppo Femar, attraverso web service, e ad oggi ha già diversi clienti attivi sulla piattaforma CRM+MailUp. Le due modalità sono:
Batch FTP
Vantaggi: più semplice e veloce
Svantaggi: non è in tempo reale (aggiornamento notturno)
Come funziona:
Dal CRM va salvato su uno spazio FTP l'elenco dei contatti (completo oppure delta), eventualmente con indicazione dello stato (iscritto/disiscritto) e dell'appartenenza ad eventuali Liste o Gruppi (in ogni lista possono esserci infiniti gruppi). Lo stato iscritto/disiscritto è legato alla singola lista. Per specifiche ulteriori vedere il capitolo 7.
Da MailUp viene generato il flusso delle cancellazioni verso il CRM:

  • In modalità batch ftp notturna, oppure
  • Tramite chiamata API a vostra procedura pubblica (su vostre specifiche)


Web service o API
Vantaggi: in tempo reale
Svantaggi: più laborioso lato sviluppo da parte vostra
Come funziona:
In tutte le pagine del CRM dove la scheda utente viene modificata (in particolare i dati anagrafici e lo stato iscritto/disiscritto), viene aggiunta una sezione di codice che via API standard o web service va ad aggiornare contestualmente il DB MailUp. Dettagli tecnici in allegato.
Da MailUp viene generato il flusso delle cancellazioni verso il CRM:

  • In modalità batch ftp notturna
  • Tramite chiamata API a vostra procedura pubblica (su vostre specifiche)


L'utente poi può passare dall'ambiente CRM all'ambiente MailUp con un solo bottone (possiamo attivare procedura di accesso auto loggante): gestisce l'anagrafica sul CRM, ma quando vuole spedire accede a MailUp senza password, compone il messaggio, individua il target (per lista, gruppo o applicando filtri), spedisce e analizza le statistiche di invio.
Siamo ovviamente disponibili a fornire tutto il supporto e un ambiente di test, inoltre potremo comunicare, se di vostro interesse, la vostra referenza in merito a questo tipo di integrazione.


  • Il mio sistema richiede una tipologia di integrazione non prevista in questo documento, si può fare?


I nostri analisti sono in grado di analizzare e quantificare ogni sviluppo ad hoc che consenta l'integrazione di MailUp con sistemi esterni. Se la tipologia di sviluppo risulterà condivisibile su più clienti, non verrà addebitato alcun costo aggiuntivo al cliente che richiede lo sviluppo di una modalità di integrazione personalizzata.

  • Posso mettere MailUp nella mia server farm e personalizzarlo liberamente?


No, la caratteristica principale di MailUp è legata a due aspetti che non possono essere semplicemente spostati in altre server farm: il primo è legato all'architettura, che per prevedere una elevata performance e stabilità, prevede diversi server di frontend, back end, Sql e di invio, tutti ridondati. Il secondo aspetto riguarda invece l'infrastruttura di invio, che è configurata in modo che gli invii vengano distribuiti in modo intelligente su più IP in base a regole che variano costantemente nel tempo, in relazione agli accordi e alle direttive che spesso provengono dagli stessi ISP. Con gli ISP sono inoltre stati siglati accordi, che consentono il whitelisting e il non blocco da parte dei filtri antispam, anche a fronte di elevati volumi di invio. Altri accordi prevedono invece la gestione dei Feedback Loops. Tutta questa parte legata all'infrastruttura – che è legata anche alla gestione del dominio e del DNS (vedi firme DKIM) è difficilmente replicabile esternamente, sia per complessità sia per il fatto che va continuamente seguita e aggiornata. Inviare messaggi è semplici, inviarli bene richiede un'attenzione e una professionalità elevata.

  • Come posso creare un form di iscrizione che iscrive a più liste contemporaneamente?


Usare l'API Subscribe.aspx descritta nel paragrafo 6.1.1. Se invece si usa l'API XMLSubscribe.aspx, verrà inviata una email di richiesta conferma per ogni lista selezionata. In alternativa è possibile non far inviare l'email di richiesta conferma (sebbene sia sconsigliato).

  • Posso fare in modo che quando l'utente si disiscrive, venga disiscritto da più liste automaticamente?


Si, è sufficiente richiedere l'attivazione di una "post-operation". Cioè ad ogni disiscrizione da una determinata lista, si può far compiere a MailUp delle opzione predefinite, ad esempio chiamare procedure esterne del cliente (per aggiornare CRM, CMS…) oppure disiscrivere l'utente da un set di liste predefinito. Il setup delle post operation è gratuito.

  • A seguito di una iscrizione, posso registrare l'iscritto anche in altre liste/altri sistemi?


Si, è sufficiente richiedere l'attivazione di una "post-operation". Cioè ad ogni isiscrizione da una determinata lista, si può far compiere a MailUp delle opzione predefinite, ad esempio chiamare procedure esterne del cliente (per aggiornare CRM, CMS…) oppure iscrivere l'utente su un set di liste predefinito. Il setup delle post operation è gratuito.

  • Quanto costa usare le Procedure d'Integrazione di MailUp?


Le procedure non hanno alcun costo, ad eccezione della Procedura Batch Zip FTP, descritta nei capitoli 8.2.2 e 9.1.

  • Posso usare MailUp per spedire messaggi dalla mia applicazione, senza dover entrare nel pannello di controllo MailUp?


Si, ci sono diversi web service disponibili a questo scopo. Il più semplice è SendNewsletterFast, descritto nei capitoli 8.2.1 e 13.4.6

  • No labels