Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

Prima di utilizzare i workflow, tieni presente le seguenti limitazioni:

  1. I workflow funzionano correttamente solo se i messaggi inclusi al suo interno non vengono utilizzati per altro (ad es. altri workflow, invio campagne, invii automatici, invii via API ecc.). Per questo motivo, non è possibile inserire messaggi già usati in un'altra automation (sia workflow che invii automatici). Se sceglierai uno di questi messaggi, il sistema lo rileverà e ti proporrà di creare una copia, da usare nel workflow. 


    Se devi usare lo stesso messaggio per altri scopi, ricorda sempre di crearne una copia dal menu Messaggi > Email > Elenco ed usare quella nel workflow.

  2. Se crei un invio automatico con le stesse condizioni di partenza del primo messaggio di un workflow, il workflow potrebbe non partire mai. Per evitare questa situazione, devi creare o un workflow o un invio automatico per inviare un messaggio quando si verifica una certa condizione, non entrambi. Ovviamente puoi usare workflow e invii automatici contemporaneamente quando servono a scopi diversi (e usando messaggi diversi), ma non quando lo scopo è lo stesso.

  3. Tutte le azioni dei workflow possono partire fino a un'ora dopo il verificarsi della condizione.

  4. La tipologia "Condizione gruppo" prende in considerazione anche l'appartenenza o meno di tutti i destinatari della lista al momento dell'attivazione. Ciò vuol dire che:
    1. se la condizione di partenza è "Quando un destinatario recentemente fa parte del gruppo", entreranno nel workflow anche tutti i destinatari che sono presenti nel gruppo al momento dell'attivazione del workflow;
    2. se la condizione di partenza è "Quando un destinatario recentemente non fa parte del gruppo", entreranno subito nel workflow anche tutti i destinatari che non sono presenti nel gruppo al momento dell'attivazione del workflow.
  • No labels